E’ tempo di FAIR PLAY

 

XX edizione del Premio Internazionale Fair Play – Menarini a Castiglion Fiorentino: tre giorni di celebrazione dei più alti valori dello Sport nel Mondo.

 

 

Il FairPlay non ha confini. Non contano lo spazio, o il tempo, non contano le differenze, non conta la diversità, perché proprio questo è lo spirito del “giocare pulito”:  la parità di intenti, la comune attitudine, la condivisione di un ideale che vede il senso etico e morale al centro dello Sport nel Mondo.

 

Durante le edizioni in cui abbiamo avuto l’onore di essere main Partner, abbiamo incontrato tantissimi  Campioni che hanno segnato la storia dell’Uomo con le loro imprese, sportive e umane.

Noi, in qualità di spettatori e anche di tifosi, abbiamo assistito ai loro trionfi, ammirandoli per la loro bravura, forza, prestanza, abilità ma soprattutto, continuiamo ad ammirare e ricordare lo spirito con cui hanno portato a termine le loro missioni sportive, sposando valori che hanno onorato per tutta la Vita.

 

Vincere il Premio Fair Play è sì un riconoscimento per un’impresa/vittoria che ha segnato la storia dello Sport, ma è soprattutto qualcosa che proprio nel momento della consegna del Premio inizia, perché con esso si investono i suoi destinatari del nobile compito di promuovere e diffondere lo spirito stesso del Fair Play, la sua essenza: i premiati diventano Ambasciatori del Fair Play nel Mondo, diventano loro stessi, attraverso ciò che hanno compiuto simboli viventi  di lealtà, di coraggio, di forza e di perseveranza nella difesa dei valori più alti.

 

SEL vuole ringraziare tutti i Campioni che ogni anno rinnovano il loro impegno, che ogni giorno promuovono la nobiltà al di là di un semplice risultato, perché con il loro esempio ci insegnano che Campioni si diventa onorando il valore e il rispetto per l’avversario, rendendo omaggio ai limiti propri e dell’altro con grande tolleranza e forte spirito di solidarietà, inseguendo sempre il sogno di migliorarsi, migliorando tutto ciò che incontriamo nel nostro cammino.

 

Così il Premio diventa la Vita, incorona le glorie che appartengono al “passato”, recente o lontano che sia, destinando al futuro il compito più nobile e più difficile: essere esempi viventi.

 

Grazie a TUTTI gli Ambasciatori Fair Play nel Mondo.